Con 15 voti a favore la UE ha abolito l’uso dei neonicotinoidi, giudicati dannosi per le api.

Il 27 aprile 2018 la UE ha detto stop ai neonicotinoidi, l’Italia ha votato per l’abolizione

Il comitato permanente degli esperti (PAFF) della UE, con 15 stati membri a favore ha votato l’abolizione dell’utilizzo in campo aperto per le tre molecole di neonicotinoidi giudicate dannose per le api come ha confermato recentemente EFSA.

L’Italia, ha svolto un ruolo positivo per raggiungere questo risultato insieme alla Francia; hanno votato contro l’abolizione Romania, Repubblica Ceca, Danimarca e Ungheria mentre gli astenuti sono: Portogallo, Belgio, Slovacchia, Polonia, Bulgaria, Croazia, Lettonia, Lituania, Finlandia.

L’importante traguardo è stato raggiunto anche per l’intenso lavoro svolto dal Parlamento Europeo e dalla Commissione Agricoltura, lavoro sfociato con l’approvazione della risoluzione del 1 marzo a sostegno dell’apicoltura europea.

Positivo il commento dell’On Paolo De Castro, vice Presidente della COMAGRI che ribadisce l’esigenza di applicare anche gli altri contenuti della risoluzione, in particolare la tutela del miele comunitario contro le frodi.