Consulta l'archivio mensile 2007-2013

Agosto 2016

PRODUZIONE

EUCALIPTO

In Basilicata sono stati stimati raccolti di 12 kg/alveare.

In Calabria sono state registrate produzioni medie di 8-10 kg/alveare.

In Sicilia sono state stimate produzioni minime, di circa 4-5 kg/alveare.

In Sardegna le rese hanno avuto medie comprese tra 10 e 15 kg/alveare.

MELATA DI METCALFA

Nel complesso si stimano produzioni scarse o non significative nella maggior parte delle regioni.

In Piemonte l’andamento è stato a macchia di leopardo: a zone in cui si sono ottenuti raccolti discreti (30-35 kg/alveare) si sono contrapposte aree a produzione nulla.

In Emilia Romagna in alcuni areali si sono ottenute produzioni di 10-15 kg/alveare, con zone in cui le produzioni sono state nulle come nel Piacentino.

In Toscana i raccolti sono stati molto scarsi (0-5 kg/alveare).

Per la Campania i raccolti sono stati di circa 15 kg/alveare.

In Sicilia le produzioni sono state scarse in tutta la regione (5 kg/alveare).

RODODENDRO

In Valle d’Aosta la siccità e le gelate tardive hanno compromesso il raccolto che si è fermato ad una media di 10 kg/alveare.

In Piemonte si sono ottenuti 5-10 kg/alveare in alcuni areali del Torinese e del Cuneese, 5 kg/alveare in alcune zone dell'alto Vercellese.

Nelle zone vocate del Trentino Alto Adige la produzione si è limitata a raccolti di circa 5 kg/alveare.

MILLEFIORI DI ALTA MONTAGNA DELLE ALPI

In Valle d’Aosta le scarse precipitazioni, le temperature elevate e il continuo vento hanno ridotto molto il periodo di fioritura con una produzione decisamente inferiore all'anno scorso, di circa 12-15 kg/alveare.

In Piemonte i risultati sono stati migliori rispetto al 2015: sono stati raggiunti 10-15 kg/alveare nel Cuneese e nel Verbano. Nel resto della regione non si sono avute produzioni significative.

In Trentino Alto Adige sono stati ottenuti raccolti di circa 10 kg/alveare.

MILLEFIORI ESTIVO

In Valle d’Aosta sono state ottenute produzioni di circa 15-17 kg/alveare.

In Trentino alto Adige si sono avuti raccolti di circa 15-20 kg/alveare.

In Emilia Romagna sono state stimate produzioni medie di 15-20 kg/alveare, con alcuni areali in cui si sono avuti picchi di 30 kg/alveare, alla cui composizione hanno contribuito diverse coltivazioni sementiere (coriandolo, erba medica, carota, cicoria, ecc.).

In Abruzzo i raccolti medi sono stati di 10 kg/alveare.

Nel Lazio le produzioni di millefiori estivo sono state nulle o quasi.

In Umbria si stimano raccolti di circa 8-10 kg/alveare.

In Molise le rese si sono attestate sui 12 kg/alveare.

In Basilicata sono state registrate produzioni di circa 15 kg/alveare.

In Sicilia le produzioni di millefiori estivo sono state azzerate a causa delle devastazioni dovute agli incendi.

MERCATO

Per il miele di acacia sono pervenute rarissime transazioni, con trend al rialzo; i prezzi sono compresi tra 8,00 e 9,00 €/kg.

Il miele di agrumi è stato scambiato in Campania, Calabria e Sicilia a quotazioni comprese tra 5,50 e 6,50 €/kg (fusto).

Da segnalare una transazione di miele di cardo in Sardegna a 6,00 €/kg (latta): a causa della scarsità di prodotto il prezzo è lievitato.

Il miele di melata è stato scambiato in Sicilia a 5,00 €/kg (fusto).

Il millefiori ha fatto registrare diverse transazioni a prezzi compresi tra 4,50 e 5,50 €/kg (latta e fusto) in Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Campania, Sicilia e Sardegna.

Il miele di sulla ha fatto registrare i seguenti prezzi: Campania 6,00 €/kg (fusto), Sicilia 5,50 €/kg (fusto).

Si riporta uno scambio di miele di tarassaco in Friuli Venezia Giulia a 7,00 €/kg (latta) e ancora nella stessa regione uno di tiglio a 5,50 €/kg (latta).

Da segnalare alcuni scambi di polline millefiori deumidificato convenzionale al costo di 16,00 €/kg e 18-22,00 €/kg rispettivamente in Sicilia e Campania. e uno scambio di polline fresco di castagno a 22,00 €/kg.

La pappa reale convenzionale viene scambiata in Sicilia a prezzi compresi tra 600,00 e 640,00 €/kg.

Le regine sono state vendute a importi compresi tra 12,00 e 15,00 € per la razza ligustica in varie regioni italiane, mentre la razza carnica in Trentino Alto Adige ha ottenuto quotazioni maggiori (20,00-25,00 €). Le compravendite degli sciami si stanno oramai esaurendo: sono pervenuti scambi solamente in Valle d’Aosta (100,00 €) e in Sicilia e Sardegna (85,00 €).

Altre informazioni

In generale il parere degli addetti al settore sullo stato delle famiglie è positivo anche se il clima estivo è stato caratterizzato dalla scarsità di precipitazioni con conseguente riduzione delle fioriture, in particolare la situazione è particolarmente critica in Sicilia e Sardegna.

Emergenze

Sono stati registrati diversi episodi di morie diffuse e spopolamenti che hanno coinvolto circa 500 alveari in Campania (province di Avellino, Benevento e Caserta) in prossimità di colture di trifoglio trattate prima della semina con diserbante.

In Sardegna si sono verificati nuovamente danni dovuti ad incendi dolosi, nello specifico sono stati distrutti dalle fiamme centinaia di alveari nelle seguenti zone: Gallura, Nuorese, Medio- Campidano, Uta, Sarrabus.


Prezzi all'ingrosso: miele – sciami – regine, da apicoltura convenzionale

Regione di rilevazione MILLEFIORI ACACIA AGRUMI SCIAMI REGINE
  Min Max Min Max Min Max Min Max Min Max
Nord-Ovest - - 8,00 9,00     100,00 100,00 -  
Nord-Est 4,50 5,50 8,00 9,00     75,00 100,00 12,00 15,00
Centro 4,50 5,50 8,00 9,00     - - 12,00 15,00
Sud 4,50 5,50 8,00 9,00 5,50 6,50 70,00 85,00 12,00 15,00
Isole 4,50 5,50 8,00 9,00 5,50 6,50 70,00 85,00 15,00 15,00

NOTE

Il prezzo del miele (€/kg) è inteso Franco Produttore I.V.A. inclusa.

Il prezzo delle regine (razza ligustica) è inteso I.V.A. esclusa.

Il prezzo degli sciami è inteso I.V.A. esclusa e si riferisce a sciami su 5 telaini (di cui 3 di covata e 2 di scorte).

Il prezzo di propoli e polline è inteso I.V.A inclusa mentre quello della pappa reale I.V.A. esclusa.

L'assenza di rilevazione, su una determinata piazza, significa che sulla stessa non sono state registrate transazioni.

0
0
0
s2sdefault

Pagina 1 di 32