Di seguito, a disposizione per il download i materiali utilizzati dai relatori del seminario svolto nella giornata di Venerdì 15 Giugno 2018, presso la Sala Plenaria – Accademia ANUSCA di Castel San Pietro Terme

 

APICOLTURA E CAMBIAMENTO CLIMATICO
Consistenza produttiva ed economica dell’apicoltura regionale,
produrre per il mercato col clima che cambia

Partendo dall’esame delle rese medie studiate dall’Osservatorio e da altri indicatori che riguardano la produzione emiliano-romagnola, è necessario affrontare le criticità derivanti dall’impatto negativo che il cambiamento climatico esercita sull’apicoltura professionale e individuare ogni possibile tecnica di adattamento. Oltre alla conoscenza degli effetti in atto, degli scenari futuri forniti dagli esperti e delle possibili tecniche di adattamento, occorre esaminare anche la possibilità di utilizzare lo strumento assicurativo per la copertura rimediale e parziale del mancato reddito da eventi estremi.

 

Sono intervenuti: Giancarlo Naldi (Presidente Osservatorio Nazionale Miele), Rodica Tomozeiu (Servizio Idro Meteo Clima-ARPAE Emilia-Romagna), Lucio Bottarelli (Servizio Idro Meteo Clima-ARPAE Emilia-Romagna), Vittorio Marletto (Servizio Idro Meteo Clima-ARPAE Emilia-Romagna), Antonio Nanetti (Crea – Centro agricoltura ambiente), Gianpaolo Sarno (Assessorato agricoltura Regione Emilia-Romagna), Michele Tagliabue (Tecnico UNAAPI), Alberto Contessi (esperto, entomologo, Osservatorio Nazionale Miele), Giorgio Baracani (Presidente “Le nostre api”, Associazione apicoltori felsinei), Chiara Concari (Apicoltrice e tecnico UNAAPI)

Ha concluso il seminario un intervento di Simona Caselli, Assessore agricoltura Regione Emilia-Romagna.

 

          Scarica le slide dei relatori: